Giorno: 14 ottobre 2016

“Donne maledette”… il romanzo di Mariagrazia De Castro

12305597_10205100012075834_301032400_n

Il breve romanzo di Mariagrazia De Castro racconta la progressiva scoperta dell’universo femminile , nelle sue molteplici sfaccettature, da parte della piccola Sylvie, la cui capacità di analisi del reale, nella sua verità cruda senza filtri, cresce insieme ai suoi seni acerbi, fino a fare di lei stessa una donna.

Una donna, anch’essa maledetta dal finto perbenismo, perché libera nel corpo e nell’anima, perché erede dell’esploratrice Maria Henrietta Kingsley e della pittrice Suzanne Valadon, ma, soprattutto, di quante, come Simone de BeauvoirVirginia WoolfIrène Némirovsky e Jane Austen, tutte citate nel libro, si affidarono alla scrittura per guarire i mali dell’anima e disegnare una storia tutta al femminile, intingendo la penna nel sangue di un’Eva che mille volte fu maledetta.

Questo sono gli uomini: per loro la donna è oggetto di eccessive e costanti attenzioni o di assoluta noncuranza. Senza sapere quali di questi due estremi sia peggio, ogni donna è condannata a riviverli entrambi“.

 

Hannah Arendt, una filosofa controcorrente

Passionale, energica, anticonformista, estremamente intelligente, la Arendt ha portato avanti le sue idee, impegnandosi sia nell’elaborazione delle teorie filosofiche e politiche che l’hanno resa celebre, che nelle rivendicazioni dei diritti civili per le popolazioni oppresse.

Bambole Spettinate Diavole del Focolare

Il 14 ottobre 1906 nacque ad Hannover, da una famiglia benestante di origine ebraica, Hannah Arendt, una delle più grandi menti del Novecento. Filosofa, storica, letterata, Hannah Arendt ha dedicato la vita agli studi e alle battaglie per i diritti civili. Fu perseguitata dal regime nazista e nel 1951 ottenne la cittadinanza statunitense. Passionale, energica, anticonformista, estremamente intelligente, la Arendt ha portato avanti le sue idee, impegnandosi sia nell’elaborazione delle teorie filosofiche e politiche che l’hanno resa celebre, che nelle rivendicazioni dei diritti civili per le popolazioni oppresse.

View original post 1.088 altre parole